Stampa
Categoria: Per le imprese

Possono partecipare (fino a esaurimento fondi) giovani, donne e destinatari ammortizzatori sociali

incontro aziendeLa Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, sostiene lo start up di micro e piccole iniziative imprenditoriali giovanili, femminili e dei destinatari di ammortizzatori sociali, attraverso la concessione di un microcredito.

Si tratta di un finanziamento agevolato a tasso zero, che consiste nella copertura del 70% del costo totale ammissibile (che non deve superare i 24.500 euro). Il tutto per favorire l’avvio di micro e piccole imprese, costituite nel corso dei due anni precedenti alla presentazione della domanda o ancora da costituire.

Nel dettaglio, il costo totale ammissibile deve esser compreso tra gli 8mila e i 35mila euro. La durata del finanziamento è pari a 7 anni e il rimborso avverrà in rate trimestrali posticipate costanti.

Il bando, attivo fino ad esaurimento fondi, è finanziato con il POR CREO FESR 2014/2020 per un totale di oltre 16 milioni di euro ed è gestito da Toscana Muove.

La domanda può essere inviata esclusivamente online, attraverso il sito https://www.toscanamuove.it  (occorre registrarsi e loggarsi con le credenziali di accesso ottenute). Inoltre, occorrerà allegare un proposta progettuale, completa di relazione descrittiva del progetto; prospetto dei costi per voci di spesa; piano finanziario (fonti/impieghi); cash flow (tabella). L’attività istruttoria da parte di Toscana Muove si conclude entro 30 giorni dalla presentazione della domanda.

Per ulteriori informazioni contattare: Toscana Muove al numero 800.327.723 (lun-ven 8.30-17.30) oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; Ufficio Giovanisì (sito) al numero 800.098.719 (lun-ven, ore 9.30-16) oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

pubblicato il 17 maggio 2017