Contenuto principale

Ecco il contributo regionale per attivare corsi professionalizzanti


scuola formazioneAmmonta a 2,28 milioni di euro il contributo stanziato dalla Regione Toscana a favore di chi realizza corsi di Istruzione e Formazione Professionale (in sigla IeFP). I corsi devono esser rivolti a giovani di età compresa tra i 16 e i 18 anni che, pur avendo assolto all'obblligo scolastico, non hanno completato il loro percorso di studi (e si ritrovano, quindi, senza alcuna qualifica professionale). 

Si tratta di un finanziamento - inserito nell'ambito del progetto Giovanisì della Regione Toscana - che prevede l'attivazione di percorsi (della durata di 2.100 ore, da effettuare in 2 anni) suddivisi in due momenti formativi. In particolare, su un totale di 2.100 ore, 650 saranno dedicate alla formazione in aula e in laboratorio, mentre 400 saranno le ore di attività pratiche da svolgere in un contesto lavorativo.

L'obiettivo finale, infatti, è quello di contrastare la dispersione scolastica, promuovere le esperienze lavorative e facilitare il passaggio dalla formazione professionale al mondo del lavoro (sistema duale alternanza scuola-lavoro). Il tutto attraverso il finanziamento di un massimo di 20 percorsi formativi in tutta la Toscana, di cui 6 nella sola provincia di Firenze e 2 in quella di Arezzo. La copertura massima assicurata dalla Regione per ciascuno di questi progetti è di 113mila euro.

Saranno ammessi al finanziamento tutti i progetti presentati da associazioni temporanee di impresa o di scopo formate da agenzie formative, Istituti Professionali di Stato e Centri Provinciali per l'Istruzione degli Adulti accreditati alla formazione, con il coinvolgimento delle imprese del settore.

Il termine ultimo delle candidature è fissato alle ore 13 del 7 settembre

La domanda e i relativi allegati possono essere consegnati a mano presso gli uffici del settore "Sistema regionale della Formazione. Programmazione IeFP, Apprendistato e Tirocini della Regione Toscana" (stanza 126 in piazza dell'Unita Italiana 1, Firenze) dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 oppure a mezzo raccomandata A/R. In quest'ultimo caso fa fede il timbro postale. 

Per saperne di più e per consultare il bando completo: www.regionetoscana.it